150 ore – guida e FAQ sulle Collaborazioni Studenti

Come la maggior parte dei servizi offerti dall’Università, le Collaborazioni Studenti, più conosciute come le “150 ore”, sono avvolte da un’aura di mistero, sconosciute ai meno avvezzi del sito web dell’Univr. Tale occasione rientra tra i servizi del Diritto allo Studio, che contiene una gamma di offerte per gli studenti più svantaggiati economicamente, per aiutarli a sostenere le ingenti spese universitarie. Nel sito dell’Università degli Studi di Verona potete trovare tutte le informazioni cliccando dalla Home Page>Studenti>Diritto allo Studio. Le Collaborazioni Studenti sono un ottimo modo per guadagnare un po’ di denaro. Gli studenti interessati devono partecipare ad un bando selettivo, previa iscrizione nella DUB (documento che si compila nella pagina personale Esse3). Dopodiché, se risultano vincitori, presteranno servizio presso la Struttura dell’Università per la quale hanno espresso la preferenza. Si tratta prima di tutto di un impegno: ricordatevi che si tratta di Lavoro. 150 ore del vostro tempo dedicato allo studio, 150 ore del vostro tempo libero. E’ richiesta serietà, come in qualsiasi altro impiego. In secondo luogo, si tratta di un’opportunità. Conoscerete nuovi ambienti e nuove persone, imparerete qualcosa in più sull’Università e sui servizi. Queste conoscenze potranno tornarvi utili una volta reindossati i panni dello studente.

Ritengo sia utile raccontarvi brevemente la mia esperienza da studentessa impegnata nelle fantomatiche 150 ore. Io ho prestato servizio presso la Biblioteca Arturo Frinzi (struttura che metteva a disposizione più posti nel bando), più precisamente nella sezione Prima Accoglienza, da Marzo ad Agosto (si, ho lavorato d’Estate!). Mi piaceva l’idea di stare a contatto con le persone, di poterle aiutare in quell’ambiente così austero, soprattutto nelle sessioni d’esame. Le mansioni che dovevo svolgere erano di carattere principalmente informativo: dare indicazioni su orari, luoghi e persone. Inoltre dovevo andare letteralmente “a caccia” dei libri in Sala Consultazione, e verificare la loro effettiva presenza all’interno della struttura. E’ stata un’esperienza davvero positiva per me. Il Personale è cortese e gentile, sono abituati a lavorare con studenti spaesati e un po’ disorientati, poiché ignari dei retroscena della Frinzi. Ho conosciuto molte persone, habitué della Biblioteca, ho cercato di donare qualche sorriso a chi, disperato, era immerso nello studio estivo.

Ora vediamo di mettere in luce alcuni dei dubbi più diffusi sulle 150 ore:

Dove posso iscrivermi al bando?  Bisogna accedere alla pagina personale Esse3, dal sito https://univr.esse3.cineca.it/, cliccare sulla voce Segreteria>Domanda Unica Benefici(DUB). Una volta iniziata la compilazione della DUB, dovete spuntare la casella Collaborazione 150 ore. La Collaborazione può essere richiesta entro il 15.10.2014 ore 13.00.

Chi può richiedere la Collaborazione?  Possono richiedere la Collaborazione tutti gli studenti iscritti all’Università, esclusi gli studenti iscritti al primo anno di un corso di Laurea Triennale. Inoltre non dovete avere rapporti di lavoro esterni all’Università, pena l’esclusione dal bando. Dal momento che vengono valutati i requisiti di merito, nella compilazione della DUB chi non ha richiesto la Riduzione dei contributi non dovrà inserire il valore ISEEU.

Se risulto Idoneo ma non Vincitore?  Non disperare e armati di pazienza; se risulti Idoneo devi aspettare che qualche studente risultato Vincitore si ritiri, e il posto sarà tuo! Attenzione però: non verrà presa in considerazione la preferenza che hai posto nella DUB, ma verrai assegnato alla Struttura che ha posti vacanti.

Quando dovrò lavorare?  Una volta sicuri del proprio status di vincitori, dovrete presentarvi nel giorno prestabilito per la firma del contratto. Una volta sbrigata questa formalità, incontrerete il vostro datore di lavoro, con il quale vi metterete d’accordo sugli orari. Generalmente questi si organizzano a cadenza mensile.
Ricordatevi che le 150 ore devono essere portate a termine entro un anno solare dalla firma del contratto, più tre mesi massimi in caso di eventuali problemi personali che dovranno essere regolarmente segnalati.


Ora che sapete il necessario per poter usufruire di questa opportunità, cosa aspettate a fare la richiesta? Potreste essere voi i futuri studenti 150 ore…In bocca al lupo!

di Anna Munari

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.