Contest | Quattro PASSi nel racconto

‘’Mio padre diceva sempre che scrivere, per lui, era un po’ come passeggiare. A volte trovavi il bel tempo, un cielo limpido baciato dal sole, e prati in fiore e alberi accarezzati dal vento che cullavano le proprie idee frusciando tra i rami. Molte altre invece era grigio e scuro, pioveva e tuonava, e soltanto qualche bagliore rischiarava il sentiero della ragione, ma appena per un momento; si perdeva nel rombo dei fulmini, il caotico brusio di mille altri pensieri, e toccava fermarsi, cercare, capire.
Eppure il tracciato era sempre lì, un po’ malmesso certo, spesso addirittura nascosto, oppure in salita, in discesa, in falso piano quasi sempre e persino affogato in fondo al mare, salato di lacrime, o perduto in un deserto di fuoco senza nemmeno un goccio d’idea.
Passeggiare nella testa, insomma, non era quasi mai semplice, motivo per cui i più si arrendevano in fretta o nemmeno ci provavano, senza conoscere la gioia di guardarsi alle spalle dopo ogni piccolo traguardo, anche già con quattro passi, così tanto per sgranchirsi un po’ le ossa, riempiendosi poi gli occhi del cammino fatto, proprio lì, davanti ai loro nasi, scritto nero su bianco. ‘’

Cari lettori di PASS Magazine, benvenuti all’articolo di presentazione del contest Quattro PASSi nel racconto. Vi starete chiedendo, probabilmente, quale sia l’idea alla base di tutto. Ebbene… farvi passeggiare nei sentieri delle vostre menti: farvi scrivere un racconto.

Perché un contest e come funziona?
Il contest è solo una scusa per spronarvi a raccontare, e ovviamente per far divertire noi che poi vi andremo a leggere. Il funzionamento del gioco e molto semplice:
  • ·         Scriveteun racconto breve, di qualsiasi genere, che non superi le 2000 battute (dategli un titolo, chiaro!)
  • ·         Inviateil vostro racconto alla redazione di Pass Magazine all’indirizzo passunivr@gmail.com scrivendo nella mail l’oggetto ‘’Contest’’
  • ·         Aspettateil prossimo numero per vedere se il vostro racconto breve è stato pubblicato nella rivista

Potete inviare il vostro racconto (solo uno a testa, mi raccomando!) nella finestra di tempo che va dalla data di pubblicazione di questo numero che state leggendo fino al 9/5/2015.
Buon divertimento e buona PASSeggiata!


di Davide Storti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.