Prime testimonianze da Bruxelles: stagista padovano nei pressi dell’attentato

Samuele Gallo, padovano di 28 anni, si trova a Bruxelles in queste ore per uno stage della durata di tre mesi presso la sede di rappresentanza della Regione Veneto.

Stamattina durante i momenti di terrore causati dagli attentati che hanno colpito la città, Samuele si trovava ad una conferenza distante solo due fermate di metro dal punto attaccato dai terroristi.

Le autorità hanno proibito a lui e agli altri partecipanti alla conferenza di uscire in strafrancia_polizia_R439_thumb400x275da per diverse ore. Solo alle 18 circa Samuele è tornato a casa, nella zona di Ixelles.

Non potendo prendere la metro, chiusa per motivi di sicurezza, si è diretto verso la sua abitazione a piedi. La polizia occupa le strade e anche a distanza dai luoghi in cui l’allerta è massima si sentono le sirene.

Nella zona dove risiede Samuele si può camminare per strada tranquillamente. “Passeggiando, a sole poche ore di distanza dall’attentato, vedevo le persone che ridevano e camminavano spensierate. Forse è la mia zona che è tranquilla. Però ha fatto un certo ché vedere i loro volti privi di paura” dichiara.

Samuele dovrà rimanere altri due mesi a Bruxelles. Paura che possa ricapitare? “La reiterazione non è nei miei pensieri, però mai dire mai!”

Miriam Romano

Miriam Romano
Direttrice e proprietaria di Pass da settembre 2013. Prossima alla laurea in Giurisprudenza. In passato ha collaborato con alcune riviste locali e preso parte al progetto del giornale online "Il Referendum". Si interessa di attualità e politica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.