Hai il potere di essere buono. Coltivalo

Schindler’s List: un film emblematico che commemora le vittime dell’Olocausto

di Gianmaria Busatta

 

Il film racconta la vera storia di Oskar Schindler, un industriale tedesco che riesce a salvare la vita a quasi milleduecento ebrei (i cui nomi compaiono nella famosa lista), facendoli lavorare nella sua fabbrica di pentole, strappandoli dalla sorte che sarebbe toccata a loro qualora fossero andati al campo di Auschwitz.

Schindler capisce, infatti, che mantenere i buoni rapporti con le alte cariche tedesche per comprare e farsi assegnare lavoratori ebrei è la scelta più opportuna. Scelta che gli costerà altissimi rischi, sacrifici, impiego di risorse e lotte contro il tempo.

“Il potere è quando abbiamo ogni giustificazione per uccidere, e non lo facciamo.”
  -Oskar Schindler

Schindler’s list è un film che va visto con gli occhi del cuore e della memoria. Pur, infatti, possedendo le caratteristiche di un documentario, la potenza visiva delle sequenze cinematografiche non lascia indifferente lo spettatore, a cui vengono mosse le emozioni più profonde.

La grammatica della regia non è barocca né artificiosa (non vengono adoperate tecniche come lo zoom, piani sequenza o ingegnosi movimenti di macchina), ma sobria ed allo stesso tempo efficacissima. Sebbene non sia presente, grazie all’assenza di artefici tecnici, nelle scene del film alcuna spettacolarizzazione delle immagini, la decisione di girare la pellicola sostanzialmente in bianco e nero conferisce al film la peculiarità di sembrare senza tempo.

Alcune sequenze del film, la cui fotografia evoca l’espressionismo tedesco, sono un vero e proprio pugno nello stomaco: la Storia si fa cinema, il cinema si fa documentario. Moltissime scene del film, non solo le più celebrate, sono nude, prive di enfasi (cinematograficamente parlando), eppure straordinarie e d’impatto.

Scene indelebili sono l’attacco al ghetto di Cracovia (indimenticabile la bambina con il cappotto rosso) e alcuni episodi del campo di concentramento (Amon Goeth che dal suo balcone spara agli ebrei come se fossero i bersagli in un videogioco moderno).

Schindler’s list è un film sull’uomo, sulla sua coscienza e la sua crudeltà, sulla tenace resistenza ad un male assurdo ed implacabile, sulla vita, che oscilla tra il nero della morte ed il bianco della speranza.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.