Arriva la rassegna “del cuore”

La 15° edizione di SCHERMI D’AMORE è alle porte: tutto quello che dovete sapere

di Beatrice Castioni

 

Si torna a parlare d’amore nella città che ne è simbolo. Dal 12 al 19 febbraio si svolgerà il Festival cinematografico Schermi d’Amore, presso il Teatro Ristori di Verona. Questa edizione si divide in 4 parti:

Passato/Presente: un viaggio sentimentale nel cinema del passato e attuale da registi di tutto il mondo, anche con film inediti in Italia e restaurati;

Tutte le Carmen del mondo: esamina le riletture più significative del celebre personaggio di Carmen;

Amori impossibili nel cinema fantastico: il titolo di apertura è “Il fantasma dell’Opera” del 1925, in programma martedì 12 febbraio con accompagnamento musicale dal vivo (gli inviti per la proiezione si possono ritirare a partire dal 4 febbraio presso l’ufficio Verona Film Festival, il Centro Audiovisivi, Biblioteca Civica o il Teatro Ristori), ma non mancheranno “Il mostro della laguna nera” (1954), “La forma dell’acqua” (2017) e le due versioni de “Il bacio della pantera” (1942 e 1982);

Corti d’amore: otto cortometraggi che ripropongono il tema dell’edizione.

E’ possibile anche partecipare ad uno o più incontri gratuiti su prenotazione, organizzati da Ippogrifo Produzioni; si tratta di workshop e laboratori di sceneggiatura, make up, fotografia, produzione, montaggio e doppiaggio.

La rassegna si concluderà con un evento speciale, ovvero un omaggio al regista e produttore francese Claude Lelouch, l’ospite d’onore al quale sarà consegnato il Premio Schermi d’Amore, riconoscimento che, a partire da quest’anno, premierà le carriere di figure di spicco del genere sentimentale e mélo. Verrà anche proiettata la sua opera vincitrice di una Palma d’oro e di due Oscar “Un uomo, una donna” (1966), in versione restaurata.

I prezzi dell’ingresso? Per un biglietto singolo 6,00 €, mentre 4 € se si è under 26, o associati al Circolo del Cinema o al Cral del Comune di Verona. Per un abbonamento giornaliero si pagano 10 € mentre per abbonarsi a tutta la rassegna il costo è di 40 €.

Qui potete trovare la locandina ufficiale della rassegna.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.