L’esperienza di stage di Jessica

Siz industria grafica

All’industria grafica Siz.

di Jessica Turato

Articolo comparso nella sezione “Ateneo” del n°51 di Pass Magazine

Questa pagina fa il paio con questa, l’intervista a Erica Apolloni della Siz.

La mia esperienza di stage all’industria grafica SiZ, da dicembre 2017 a gennaio 2018, mi ha aiutata a capire a fondo il mondo della stampa e mi ha permesso di avvicinarmi all’arte della tipografia. Avevo voglia di conoscere il mondo del lavoro vero e proprio e dopo questo periodo in azienda posso dire di aver messo in pratica ciò che per anni avevo solo imparato a livello teorico. Da questo punto di vista, qualsiasi esperienza di stage arricchisce il CV di uno studente.

Jessica Turato stage
Jessica Turato

Il mio compito era per lo più di affiancare  il reparto della prestampa, che si occupa di tutte quelle operazioni che precedono la stampa stessa. Alcuni esempi sono la creazione di una cianografica (un bozzetto grafico su un foglio), la realizzazione grafica del documento con programmi specifici a computer e i successivi procedimenti di scrittura, sviluppo, punzonatura e piegatura di lastre, registrate su una macchina detta CTP. È una tecnologia Computer to plate, in grado di trasferire testi e immagini “direttamente” da un computer ad una speciale lastra che è poi adoperata su una macchina da stampa offset.

Alla SiZ viene si stampano grandi formati per cartotecniche e aziende del settore, ma anche libri di fotografie e di arte, che devono essere precisi e dettagliati nei colori e nella risoluzione. È un ambiente dinamico e multiforme, mi sono resa conto di quanto vasto è il mondo della stampa offset e digitale, sia a livello locale sia a livello internazionale. L’azienda SiZ, infatti, opera anche nei mercati svizzero, inglese e americano. L’ennesima conferma che una vasta conoscenza delle lingue è necessaria in ogni settore.

Link al loro sito: http://siz.it/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.