Nasce I-RIM, istituto di robotica e intelligenza artificiale. C’è anche Univr

nascita associazione I-RIM

Nasce in Italia l’Istituto di Robotica e Macchine intelligenti. Univr collabora come centro di ricerca e punto di dialogo con le aziende

È nata ufficialmente l’Associazione I-RIM, centro che riunisce l’eccellenza made in Italy della Robotica e delle Macchine intelligenti, dalla ricerca all’industria delle tecnologie avanzate. Tra i fondatori del progetto, anche l’ateneo veronese, con il laboratorio Altair, conosciuto a livello nazionale nel settore della Robotica e dei Sistemi intelligenti.

Lo conferma anche Paolo Fiorini, docente di Sistemi di elaborazione delle informazioni dell’università di Verona, che per l’ateneo sarà capofila del progetto.

“La comunità robotica italiana è riuscita a creare una rete di laboratori distribuiti sul territorio, in cui viene portata avanti la ricerca interagendo con diverse aziende locali e nazionali che hanno bisogno di supporto per l’analisi dei dati”

Gli scienziati e i docenti. al lavoro nel laboratorio scaligero, raccoglieranno le esigenze delle aziende del territorio attraverso la ricerca sull’intelligenza artificiale. Il gruppo promotore di I-RIM riunisce nomi importanti del settore, ed opera sotto la guida del presidente Antonio Bicchi, docente di Robotica dell’università di Pisa.

In programma per ottobre è prevista una tre giorni di eventi per la ricerca e per l’impresa e per conoscere azioni e obiettivi del nuovo Istituto, rivolta al pubblico.

La 3 Giorni di robotica e macchine intelligenti

Dove: nei padiglioni 9 e 10 della Fiera di Roma

Quando: dal 18 al 20 ottobre 2019

Obiettivo: permettere di conoscere a chi sviluppa prodotti e applicazioni le possibilità offerte dai risultati più recenti, far conoscere start-up e investitori, fare progressi nel campo tecnologico

Chi: gli organizzatori, tra gli altri importanti nomi, saranno Alessandro De Luca (docente della Sapienza università di Roma), Barbara Caputo (docente del Politecnico di Torino e dell’Istituto Italiano di Tecnologia), Cecilia Laschi (docente della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa), e Domenico Prattichizzo (docente dell’Università di Siena)

Cosa: le presentazioni avranno un taglio non accademico, chiaro e comprensibile per un pubblico interessato ma non per forza altamente specializzato. La Tre Giorni è organizzata in coincidenza e in collaborazione con Maker Faire – The European Edition 2019, la kermesse tecnologica che attira decine di migliaia di fan delle tecnologie.

nascita associazione I-RIM

Dai progetti ai Prodotti

Una esposizione delle Tecnologie dell’Interazione presenti e future. Mostrerà i prodotti della ricerca e dell’industria italiana e le loro applicazioni, i progetti che creeranno i prodotti futuri e i programmi dei finanziatori che li sostengono.

Ricerca Ti Presento Innovazione

L’evento darà la possibilità di fare incontrare la domanda e l’offerta di alta tecnologia. Qui industria, ricerca, mercato e capitali si incontreranno su scala nazionale e internazionale. Da una parte l’industria che cerca tecnologie avanzate sulle quali investire, dall’altra le start-up più ambiziose.

nascita associazione I-RIM

Prova d’Orchestra

Organizzata da I-RIM e Maker Faire Rome, si propone come momento d’incontro e confronto tra i diversi centri di competenza, per riflettere sulla creazione di una regia nazionale ed europea per le trasformazioni tecnologiche.

Imparare e Insegnare il Lavoro Digitale

Attraverso gli incontri del contenitore sarà possibile riflettere su come formare le nuove leve per entrare rapidamente nel mondo della produzione e per lanciare nuove giovani imprese. Creando dei percorsi educativi e di formazione per l’industria e per i servizi che impiegano le Tecnologie dell’Interazione.

Le aziende col bisogno urgente di nuove competenze potranno incontrare direttamente i più brillanti neolaureati attraverso un meccanismo di speed dating ispirato alle app per incontri tra giovani.

nascita associazione I-RIM

Vie di Grande Comunicazione

La Tre Giorni di I-RIM sarà attenta a illustrare e a condividere con il grande pubblico le opportunità ma anche le problematiche che l’utilizzo sempre più diffuso di robot e di macchine intelligenti ci pongono davanti. Facendo riflettere anche sull’etica e l’estetica dei robot e delle macchine intelligenti.

nascita associazione I-RIM

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.