12 e 13 settembre in compagnia di Univr: gli eventi

Ecco gli eventi che coinvolgono Univr questo fine settimana, all’insegna di riflessione, gioco e ricerca

Giovedì 12 settembre

“L’azzardo non è un gioco”

Dove e quando: Ore 8.30, aula magna, polo Zanotto, Viale dell’Università, 4.

Cosa: Il dipartimento di Diagnostica e sanità pubblica e il Tocatì – Festival internazionale dei giochi in strada insieme per la prevenzione rispetto alla dipendenza da azzardo. Intervengono il rettore Nicola Sartor e Roberto Leone, docente di Farmacologia in ateneo.

Leggi l’approfondimento sull’azzardo e sulla conferenza.

“Elena di Euripide da Siracusa a Verona”

Dove e quando: ore 15, aula 1.4, polo Zanotto, Viale dell’Università, 4.

Cosa: Seminario organizzato dall’università e dal Centro di ricerca Skenè in occasione della rappresentazione teatrale della Elena di Euripide, con interventi del regista Davide Livermore e del traduttore Walter Lapini. 

“L’ape, il miele e le parole”

Dove e quando: ore 18, biblioteca Frinzi, via San Francesco, 20, inaugurazione mostra.

Cosa: L’appuntamento apre Kidsuniversity 2019; rassegna di eventi, laboratori, workshop e lezioni, che dal 12 al 22 settembre permetteranno a bambini e ragazzi di conoscere il mondo universitario e la ricerca scientifica.

anno accademico univr 2019-20

Venerdì 13 settembre

“Il linguaggio universale del gioco”

Dove e quando: ore 9, prato della mensa, polo Zanotto, Viale dell’Università, 4.

Cosa: evento Kidsuniversity 2019, in collaborazione con “Tocatì. Festival internazionale dei giochi di strada”. Pedagogisti giocheranno con alunni e insegnanti, sperimentando le possibilità del gioco tradizionale come luogo di incontro “senza frontiere”.

“Parole di scuola”

Dove e quando: ore 17, sala Nervi, biblioteca Civica, via Cappello, 43.

Cosa: evento di Kidsuniversity 2019, in collaborazione con “Tocatì. Festival internazionale dei giochi di strada” e “Aga – Associazione giochi antichi”. Mariapia Veladiano, scrittrice e insegnante, dialoga con Chiara Stella e Claudio Girelli, docente di Pedagogia sperimentale all’università di Verona. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.