Sconti per chi viaggia “in treno (e) in bici”

in treno in bici

di Michele Cannas

Da Nord a Sud della penisola, la bici è e rimane uno dei mezzi di trasporto più usati, soprattutto dai giovani. Il Consiglio della Regione Veneto ha deciso di promuovere l’uso delle due ruote (a pedali) grazie a un progetto approvato nell’ultimo piano regionale dei trasporti, ad agosto 2019. Il piano “In treno in bici” aiuterà economicamente i possessori di biciclette pieghevoli interessati all’acquisto di abbonamenti Trenitalia.

Ma quanto, e come, pedalano gli studenti universitari?

Un’indagine effettuata nel 2018 dall’Università di Milano-Bicocca segnala la poca diffusione di bici nella penisola, accertando che, su un campione di 70mila universitari sparsi in 37 atenei italiani, solamente il 17 per cento la utilizza per il tragitto casa-sede di studi. E se questa sembra essere una notizia completamente negativa per ciò che riguarda l’ambiente, è giusto sottolineare che, a dispetto della bassa percentuale di sopra evidenziata, ben il 61 per cento degli studenti presi in esame preferisce i mezzi pubblici allo spostarsi con i propri.

Complici le distanze e le ragioni climatiche, gli universitari non utilizzano la bici per muoversi, tranne che per pochi chilometri.

L’iniziativa della Regione Veneto

Attraverso lo stanziamento di 280mila euro, il progetto “In treno in bici” prevede l’applicazione di uno sconto massimo di 150 euro sugli abbonamenti annuali o trimestrali di Trenitalia, destinato ai possessori di biciclette pieghevoli.

«L’integrazione treno-bici, – afferma l’assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti – è un obiettivo al quale lavoriamo da tempo e siamo certi che incentivando l’uso della bicicletta possiamo contribuire a una riduzione dell’inquinamento atmosferico, favorendo nel contempo un salutare esercizio fisico».

Per poter usufruire dello sconto basterà recarsi dal 24 settembre 2019 in qualsiasi biglietteria Trenitalia ed esibire lo scontrino o la ricevuta dell’acquisto di una bicicletta pieghevole effettuato nel corso del 2019. Inoltre, la bici dovrà rientrare, da ripiegata, nelle seguenti misure: 80x110x45 cm.

La promozione sarà valida sino al 24 gennaio 2020, fatta salva la conclusione anticipata dell’iniziativa per raggiungimento del budget previsto dal piano regionale e solamente sulle tariffe rientranti nelle categorie 40/21 e 14/VE (trovate tutte le tariffe a questo link).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.