RoadToG20 Italia: l’opinione dei giovani è fondamentale

Il Governo italiano ha messo a disposizione un questionario per sentire l’opinione dei giovani nei confronti del G20 che, nel 2021, si terrà in Italia.

Qualche giorno fa, nella pagina MyUnivr dedicata agli studenti dell’Università di Verona è apparso un avviso che, forse, rischia di passare inosservato.

Si tratta di un questionario rivolto ai giovani (dai 14 ai 35 anni) e dedicato al G20 che, nel 2021, si terrà per la prima volta nella storia in Italia.

Cos’è il G20

Il G20 è un forum dei leader, dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali provenienti da 20 Paesi di tutto il mondo, creato nel 1999 al fine di far fronte a una serie di crisi economiche.

Nel 2021 sarà in Italia

Come già accennato, nel 2021 il summit si terrà per la prima volta nel territorio italiano, e ciò può suscitare un maggiore interesse in chi, per qualsiasi motivo, non ha mai approfondito l’argomento.

Al fine di rendere più partecipi i suoi giovani cittadini, la Young Ambassadors Society (in collaborazione con il Governo italiano e il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale) ha deciso di diffondere, attraverso diversi canali disponibili ai giovani, come i siti universitari, un questionario.

In cosa consiste?

La serie di domande offre la possibilità di dare la propria opinione sulle varie tematiche che il G20 affronterà: dal problema ambientale, al tema delle migrazioni, passando per istruzione e politiche giovanili.

Le risposte saranno presentate nel report “A Youth Perspective on the G20 Italy 2021 Agenda” che verrà consegnato direttamente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In un mondo in cui il pensiero dei giovani sembra contare sempre meno, mentre i “grandi” si arrovellano per trovare delle soluzioni a problematiche mondiali, il tuo parere può essere fondamentale.

Il questionario è disponibile qui.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.