Anche gli studenti chiamati a donare

raccolta beni ronda della carità

Inizia domani la raccolta di beni per i senza fissa dimora che le associazioni studentesche Rete degli Studenti Medi, Unione degli Universitari e Studenti Per-Accademia di belle arti organizzano in sostegno alle attività della Ronda della carità, da anni impegnata nel supporto e nel soccorso concreto a chi vive ai margini della strada.

Anche gli studenti quindi sono chiamati a un gesto concreto come la raccolta di generi alimentari di lunga conservazione, in particolare scatolame, sostituti del pane e prodotti per l’igiene personale.

«Iniziative di questo tipo permettono alla di migliorare enormemente la qualità del servizio che la Ronda della Carità offre ai senzatetto presenti a Verona offrendo 365 giorni l’anno un pasto caldo, coperte e indumenti in base alle necessità» afferma Antonio Aldrighetti, presidente della Ronda della Carità.

La raccolta prevede tre punti di appoggio, situati in diverse zone della città: a Veronetta, in via Campofiore 17, nella sede dello Spi di Borgo Venezia in via Cesare Betteloni 54b e nella zona di Borgo Roma in via Centro 112.

I volontari saranno presenti nelle sedi già a partire da domani e dopodomani, 14 e 15 gennaio, e nelle giornate del 22, 23 e 24 gennaio, dalle 14 alle 18.

Possono essere donati alimenti a lunga conservazione, vestiti e biancheria intima, coperte, fazzoletti di carta, carta igienica, spazzolini da denti e dentifrici, saponette.

Leggi anche:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.