Chi voglio essere e chi devo diventare

il re recensione

La recensione di Il re di David Michôd, presente a Venezia 76. Nato da Shakespeare ma sviluppato a tinte moderne e ironiche di Beatrice Castioni Inghilterra, 1400. Il giovane Hal trascorre le sue giornate in balia del divertimento e dell’alcol. Partecipa ai numerosi festini di corte, lontano dalla presenza sgradita del padre, il re. Sir John Falstaff si occupa di lui e ne segue la crescita; un tempo abile soldato, oggi consiglia il ragazzo e lo protegge dai pericoli nemici. Il principe non è mai stato interessato al regno, dato che ha un rapporto conflittuale con il padre. Tuttavia, quando muore

Sotto la punta dell’iceberg

panama papers recensione

La recensione di Panama Papers, presentato a Venezia 76, sullo scandalo di frodi assicurative americane esploso nel 2016 di Beatrice Castioni Ellen Martin si trova in viaggio con il marito ed è entusiasta di festeggiare il suo quarantesimo anniversario di matrimonio. Prenota una gita in barca con una coppia di amici e succede l’inaspettato. La barca si capovolge e tutti i passeggeri vengono sommersi dall’acqua. Chi riesce a nuotare e a sfuggire dalle costrizioni del veicolo si salva. Gli altri invece (21 partecipanti) incontrano una tragica morte da annegamento. Ellen, distrutta dal dolore, si rivolge alla compagnia assicurativa delle barche a noleggio,

Stringere il sogno tra le mani: è la felicità?

martin eden recensione

La recensione di Martin Eden di Pietro Marcelli, presentato al Festival di Venezia 76 di Beatrice Castioni Martin Eden fa parte del proletariato napoletano nei primi anni del 1900 e lavora come marinaio e manovale. Al pari di tutti i suoi amici e colleghi, ha dovuto interrompere gli studi elementari per poter guadagnare denaro. Tuttavia, quando conosce la bellissima e nobile Elena, si sente inadeguato e decide che la sua vita deve cambiare. Comincia a divorare libri su libri, si misura con la composizione, sebbene acerba, di poemi. Scrive lettere appassionate e sgrammaticate alla bella ragazza, mentre è costretto a trasferirsi per

Festival del Cinema di Venezia 76: diario di bordo

venezia 76

Pass è stato anche al Lido. Una ragazza della redazione racconta la sua esperienza (e i dietro le quinte) del Festival della laguna di Beatrice Castioni Quanto deve essere bello svegliarsi presto per prendere un treno, saltare il caffè per avere il tempo di riempire la valigia delle ultime cose e poi partire alla volta della stazione, e finalmente accomodarsi a bordo? Ebbene, io non lo so. Perché il treno che avevo programmato ha fatto un ritardo. Di tre ore. Passate in carrozza. Diciamo che avrebbe potuto partire meglio, ma se la destinazione è il Festival del Cinema di Venezia, sei disposto

Ma: l’incubo della porta accanto

ma recensione

La recensione dell'horror con Octavia Spencer, che parla di vendetta, accettazione e solitudine di Beatrice Castioni Maggie si è appena trasferita in una piccola cittadina con la madre Erica, ed entrambe sperano in un nuovo inizio dopo il divorzio. Mentre Erica fatica a farsi rispettare al lavoro e cerca di conquistare una posizione dignitosa, Maggie fa ben presto amicizia con alcuni compagni di classe. I ragazzi la invitano a lasciarsi andare e a bere alcolici, quando si danno appuntamento in un posto isolato fuori dal centro abitato. Sue Ann è una donna solitaria sulla quarantina, che lavora come aiuto veterinaria. Un giorno

Anno accademico 2019-20: le novità univr

anno accademico univr 2019-20

Sono state presentate le modifiche ai corsi di laurea, alle tasse e ai servizi. Per tutti i tipi di studenti Nuovo anno, nuove disposizioni. Mancano poco più di due mesi all'inizio dell'anno accademico 2019-20, presentato martedì 16 luglio al Polo Zanotto di Verona. Sono previsti dei perfezionamenti, per “migliorare e innovare, seguendo gli sviluppi della società e del mondo extra-universitario”, spiega Carlo Combi (prorettore dell’ateneo). Novità sull’offerta formativa per raggiungere la meta? Oltre ai percorsi consolidati troveremo anche 11 nuovi master e 9 corsi di perfezionamento aggiuntivi, comprese 30 scuole di specializzazione per l’area medica, una per le professioni legali e

L’Unione Europea che unisce anche i ragazzi

intervista eureka e jack & (eu)rope

Abbiamo intervistato i due fondatori di Jack & (Eu)rope e il responsabile Ufficio Sviluppo sezioni e territorio di Gfe Italia di Beatrice Castioni Due associazioni per avvicinare i coetanei all'Unione Europea, alle sue leggi e ai sussidi per i giovani che propone. Per renderci più consapevoli sull'istituzione che ci riguarda da vicino. Abbiamo quindi chiesto il contributo di Jacopo, Eugenia e Gianluca, che raccontano il loro impegno e i progetti che stanno sviluppando in merito. 1. Com’è nata l’idea di parlare di Unione Europea ad un target giovanile e con una struttura piuttosto informale? Jacopo e Eugenia: Inizialmente la nostra idea era quella

Se è la donna a indossare i pantaloni (e a incontrare Keanu Reeves)

Always Be My Maybe recensione

Da poco su Netflix, "Always be my maybe" di Nahnatchka Khan parla di parità dei sessi e di coraggio di seguire i propri sogni di Beatrice Castioni A un certo punto, dovrai pur prenderti qualche rischio, figliolo. Sasha è una bambina vivace e solitaria, a causa dei genitori sempre assenti e poco interessati alle sue necessità. Marcus ha invece una mamma e un papà splendidi, che accolgono tra le mura di casa anche l’amica del figlio. Un giorno gli amici, diventati adolescenti, finiscono a letto insieme, litigano pesantemente e decidono di non parlarsi più. Per 15 anni. Fino a quando non si rivedono

Estate in città: come dimenticare il caldo in Capitolare

bilbioteca capitolare eventi

Ecco la presentazione degli eventi in Capitolare dal 20 giugno al 15 settembre, per continuare a nutrirci di cultura (e curiosità) di Beatrice Castioni “Qualche volta pensiamo che la storia sia qualcosa di noioso e ripetitivo, ma navigando dentro la storia scopriamo davvero quanta vita c'è, ed è una vita che ci appassiona e ci tocca da vicino.” Con queste parole il Prefetto della Capitolare, Mons. Bruno Fasani, invita anche gli studenti a visitare la Biblioteca Capitolare nel periodo delle vacanze. Luogo in cui “la storia parla con il cuore e con l'intelligenza”. La Biblioteca apre le sue porte per il periodo

Un ateneo di eventi e convegni per tutti i gusti

Ecco i principali eventi organizzati dall'Università di Verona, per tutto il mese di giugno di Beatrice Castioni Martedì 11 giugno Dove e quando: nella sala convegni del Palazzo della Gran Guardia. Gli orari delle proiezioni sono le 17 e le 22. Cosa: siamo alla 21esima edizione del Festival Internazionale “Très Court”, organizzato dall'Alliance Française di Verona, sotto il patrocinio del dipartimento di Lingue e letterature straniere dell’Università di Verona e dell'Association Universitaire Francophone, oltre che del Comune e del Verona Film Festival. Si tratta di una gara tra cortometraggi prodotti in diversi Paesi e di generi diversi, tra cui fiction, animazione, documentario