Come nasce un vaccino

come nasce un vaccino - foto Pexels

Vaccini: c’è chi li demonizza e chi vorrebbe averne uno per ogni malanno. Di questi tempi, però, si parla di uno soltanto, tanto che cercando anche solo la parola “vaccino” sul web, il primo risultato sul mio schermo è il titolone di un articolo della BBC: “Coronavirus: quanto siamo vicini ad un vaccino o un farmaco?”. Un fiume di articoli (incluso questo), tutti per dire la stessa cosa: nessun vaccino anti-Covid-19 nell’uovo di Pasqua e forse nemmeno sotto l’albero di Natale, bisogna aspettare almeno il 2021. Perché ci vuole così tanto per produrre un vaccino? Il processo di produzione

Fare ricerca, all’altro capo del mondo

fare ricerca africa

Venire spediti all’altro capo del mondo per fare ricerca, una foresta tropicale, un’isola sperduta o una comunità isolata, per molti è un sogno che si realizza. Bisogna fare i conti, però, con la realtà. di Camilla Stefanini Ambra, dottoranda del Politecnico di Zurigo, fa la spola tra la l’università svizzera e l’ospedale del villaggio di Msambweni, sulla costa del Kenya, dove conduce test sull’assorbimento di ferro. Tra i locali la carenza di questo ione è molto diffusa e a volte così grave da creare seri problemi di salute. Pochi giorni passati ad assistere Ambra nella sua ricerca sono bastati per

“Gap year”, questo sconosciuto (in Italia)

gap year italia

Che sia per viaggiare, lavorare o entrambi, l’anno sabbatico finite le scuole superiori è ormai la norma tra studenti americani ed europei. In Italia, invece, proprio non attacca. Anzi, si rischia di passare per perditempo. di Camilla Stefanini Prendersi un anno di pausa può davvero essere utile e non farci soltanto sentire in “ritardo” rispetto ai coetanei? Sentiamo che ne pensano due ventenni di un gruppo di danesi e svedesi, che stanno passando tre mesi del loro gap year come volontari in orfanotrofi della Tanzania. Nathalie, Ida, raccontateci chi siete e che progetti avete per il vostro anno sabbatico. Ida: Ho vent’anni, vengo dalla Danimarca e