Intervista a Christian Pirillo candidato della lista LISS

A che lista appartieni e come nasce? Appartengo alla lista LISSS, che sta per Laure in Scienze del Servizio Sociale, ovvero la facoltà che frequento. Nasce dalla volontà di noi studenti del corso di avere una rappresentanza ed una voce negli organi di Dipartimento, per iniziare un percorso che potrebbe portare, in futuro, studenti del Servizio Sociale a partecipare attivamente alla gestione dell'ateneo. Come vi finanziate? Essendo una lista "di dipartimento" e avendo avuto poco tempo per strutturare il tutto, non abbiamo esposto volantini, programmi e via dicendo, quindi non abbiamo avuto bisogno di nessun finanziamento. Qual è la vostra proposta? La nostra proposta è

Riflessione sul passato, riflessione sul futuro, discussione del presente

Il dipartimento di scienze sociali presenta il convegno internazionale “Connessioni decoloniali. Pratiche che ricreano convivenza”. Dal 18 al 21 maggio, in aula T.1, presso il Polo Zanotto dell’Università di Verona, con conclusione dei lavori presso la Sala Lodi, in Via S. Giovanni in Valle, 13/b, si parlerà di partecipazione e compartecipazione in diversi tipi di rapporti umani e sociali, analizzati attraverso molteplici punti di vista. Migrazioni, viaggi, radici, esplorazione del proprio io nella costruzione della comunità delineeranno storie e percorsi di esperienze diverse volte alla trasformazione della realtà, alla costruzione della società del domani. Tantissime saranno le testimonianze di artisti e professionisti

Convalidate le liste per le elezioni studentesche veronesi: ecco chi è in pista

Le elezioni studentesche tornano a smuovere le coscienze dei (sempre troppo pochi) studenti veronesi. Indette per il 18 e il 19 maggio, concomitanti al rinnovo del Cnsu, organo di rappresentanza studentesca nazionale, costituiscono un'occasione per la platea studentesca di votare i propri rappresentanti e di veder impersonate le proprie istanze negli organi di Ateneo. Le liste che hanno ottenuto la convalida da parte della Commissione elettorale, che ha vagliato l'esattezza e la validità delle sottoscrizioni, sono 7.  Le novità all'interno delle liste sono molte. Il dato più rilevante è che la storica lista Udu, vincitrice delle scorse elezioni, non riesce a portare

Buoni propositi…traditi: ecco come reagiscono gli studenti univr alla pubblicazione delle date degli esami

Continuano i sondaggi firmati Pass Magazine, continuano le sorprese. Questa volta verranno messe nero su bianco le reazioni degli studenti di fronte alla pubblicazione delle date degli esami. La maggior parte degli studenti sembra essere molto organizzata, ma ben presto la buona volontà sembra sparire. Scoperte le date degli appelli d'esame, il 55,6% degli universitari veronesi sostiene di voler programmare nei minimi dettagli le giornate di studio fino alla fine della sessione estiva, ormai dietro l'angolo. Purtroppo però, nonostante un piano ben studiato, non riesce a seguirlo come si dovrebbe ed entro pochi giorni tutti i buoni propositi vanno in fumo. Al

La tua università raccontata attraverso Instagram #univeronainaday16

Giovedì 5 maggio si terrà la seconda edizione di UniVerona in a day. Dopo il successo della prima edizione del 2015, con oltre 200 fotografie postate in 24 ore, esattamente un anno dopo l’Università di Verona ripropone l’iniziativa offrendo la possibilità a tutti gli studenti di raccontare un giorno di vita nell’Ateneo scaligero attraverso Instagram. Come partecipare? Scattando fotografie e/o registrando brevi video che, una volta condivisi su Instagram, utilizzando l’hashtag #univeronainaday16 entreranno a far parte di una tagboard presente nel sito web www.univr.it. Ricordati di postare il contenuto su Instagram tra le 00.01 e le 24.00 del 5 maggio. NOI di PASS

Dimmi dove studi e ti dirò chi sei: Frinzi e Santa Marta preferite dagli studenti veronesi

I sondaggi di Pass Magazine sono tornati, ecco i risultati di quello della settimana scorsa. Abbiamo chiesto alla nostra platea di giovani seguaci dove preferiscano studiare (o sudare) in vista degli esami o tra una lezione e l’altra. Solo il 22% dei partecipanti afferma di sentirsi più a suo agio sotto al proprio tetto (“casa dolce casa”), ma di sicuro non produttivo. A casa, infatti, le distrazioni sono dietro l’angolo. È dura resistere al richiamo costante del frigorifero e si rischia, accendendo il pc, di ritrovarsi incastrati tra serie tv infinite: una puntata tira l’altra e arriva sera in un baleno. Inoltre,

Bonfante, Direttore web di Pass, candidato alle elezioni studentesche. Pass opta per la sua sostituzione.

Mensa San Francesco, Università di Verona

Pass Magazine rende pubblica la decisione di affidare a Francesca Cantone, già Direttrice Editoriale e caporedattrice dell’edizione cartacea, anche la Direzione Web di Pass Magazine. La scelta di Alessandro Bonfante, che fino a oggi ricopriva tale ruolo, di candidarsi alle prossime elezioni della rappresentanza studentesca, ha reso necessario un confronto interno che ha portato alla sua rinuncia definitiva a questo incarico. Alessandro rimane membro del gruppo studentesco di Pass Magazine, ma fino al termine del periodo di campagna elettorale e delle votazioni non parteciperà attivamente alla redazione di articoli e non concorrerà alle decisioni inerenti alla linea editoriale dell'edizione cartacea e web

Master in Editoria: Progettazione e Management. Uno sguardo all’interno

Da qualche mese è iniziata la terza edizione del Master in Editoria: Progettazione e Management e cominciano ad emergere i primi commenti positivi. Ha preso il via a gennaio 2016 la terza edizione del Master di I livello in Editoria: Progettazione e Management. Si tratta di un percorso educativo che vuole formare gli studenti a livello esecutivo e manageriale all'interno dell'industria editoria e della comunicazione tradizionale e digitale. Gli insegnamenti proposti variano dalla storia dell'editoria e della stampa al basic graphic design, al web marketing e alle ricerche di mercato, fino all'ebook design. La vera calamita è la modalità didattica basata

Prime testimonianze da Bruxelles: stagista padovano nei pressi dell’attentato

Samuele Gallo, padovano di 28 anni, si trova a Bruxelles in queste ore per uno stage della durata di tre mesi presso la sede di rappresentanza della Regione Veneto. Stamattina durante i momenti di terrore causati dagli attentati che hanno colpito la città, Samuele si trovava ad una conferenza distante solo due fermate di metro dal punto attaccato dai terroristi. Le autorità hanno proibito a lui e agli altri partecipanti alla conferenza di uscire in strada per diverse ore. Solo alle 18 circa Samuele è tornato a casa, nella zona di Ixelles. Non potendo prendere la metro, chiusa per motivi di sicurezza, si è

ASSENZA DI AULE STUDIO A SCIENZE GIURIDICHE: PROBLEMA IRRISOLVIBILE?

Ancora polemiche per la mancanza di spazi adibiti allo studio presso il Polo di Scienze Giuridiche, in via Montanari. A scaldare gli animi questa volta è stato il post di una studentessa lanciato sul gruppo facebook dedicato agli studenti del Dipartimento di Scienze Giuridiche. "È vero che l'aula studio ufficiale di giurisprudenza Univr è l'aula Falcone Borsellino, ma è altrettanto vero che spesso è chiusa perché dentro si svolgono lezioni e la biblioteca al terzo piano, aldilà del numero limitato di posti, oltretutto, è un'aula di consultazione e dunque, ufficialmente, non dedita allo studio.. Ciò premesso mi chiedevo: ma i bellissimi