Laboratorio di intercomprensione tra lingue romanze

Come l’intercomprensione può renderci studenti e persone migliori di Alessandra Bonetti Per il secondo anno consecutivo il Centro Linguistico di Ateneo organizza un laboratorio di intercomprensione tra lingue romanze. È con grande entusiasmo e voglia di portare l'intercomprensione in università che lo staff del laboratorio, nella figura della Prof.ssa Paola Celentin, risponde ad alcune domande per invogliare gli studenti a partecipare. Che cos'è l'intercomprensione? L'intercomprensione è un meccanismo naturale che si attua quando due persone, in presenza l'una dell'altra e non condividendo la lingua, provano a capirsi. È sempre avvenuto in maniera spontanea, in particolar modo nelle popolazioni vicine dal punto di vista

Suv e foibe: scoppia (di nuovo) il caso sulla conferenza

la verità infoibata copertina suv foibe

Ieri era il Giorno del Ricordo e oggi, lunedì 11 febbraio, è prevista all’Università di Verona una conferenza dal titolo “Colpevoli di essere italiani – La verità infoibata”. Organizza il gruppo Suv, Studenti universitari veronesi, con il patrocinio del Consiglio degli studenti e della Regione Veneto. Il dramma delle foibe e degli esuli istriani sarà al centro della conferenza organizzata dal gruppo universitario Suv. L’appuntamento è per le 17.30 di oggi pomeriggio in aula 2.5 del Polo Zanotto dell’Università di Verona. Ospiti dell’incontro saranno Gian Paolo Sardos Albertini, presidente onorario di Ades (Associazione amici e discendenti degli esuli giuliano-dalmati) e Anna

Qualche puntino sulle i

Fascisti a Veronetta?

Fascisti a Veronetta? Con l’apertura di sabato 22 dicembre della "Casa dei patrioti", promossa da Forza Nuova, il dibattito attorno al quartiere di Veronetta è tornato a toccare il tema della multiculturalità della zona e della presenza di forze di estrema destra. Anche il gruppo studentesco Suv, Studenti universitari veronesi, è stato inserito nella mappa dei “fascisti, sovranisti e razzisti di ogni sorta”. Varie associazioni si sono mobilitate per sottolineare il proprio disappunto rispetto all'apertura della Casa dei patrioti, manifestando il giorno stesso dell’inaugurazione in piazza Santa Toscana. In tale contesto alcuni oppositori, non è ben chiaro se membri di qualche gruppo

I più letti sul sito di Pass Magazine nel 2018

Pass Magazine

Quali sono gli articoli più sfogliati online nel 2018? Scopriamolo insieme Sul sito di Pass Magazine si possono trovare gli articoli già pubblicati sul cartaceo, ma anche molto di più. Interviste, approfondimenti, eventi e tutto ciò che può interessare allo studente universitario. Fra i dieci (più uno) articoli più letti dai lettori sul sito di Pass nel 2018 ci sono diversi temi, ma a farla da padrone sono le elezioni studentesche dello scorso maggio, con tre articoli fra i primi quattro. C'è spazio però anche per i gruppi studenteschi, Quentin Tarantino e i Pinguini Tattici Nucleari. #1 Elezioni studentesche 2018 in Univr.

Giovani scrittori nel nostro ateneo

Gabriele Corradi, studente univr, ha partecipato al “Campiello Giovani” di Francesco Novella Articolo comparso nella sezione Ateneo del n°50 di Pass Magazine Intervista a Gabriele Corradi, studente della Laurea Magistrale in Interpretazione e traduzione dei testi letterari a Verona, di cui è originario. Lo scorso anno la sua penna ha partecipato alle semifinali nazionali per il premio letterario Campiello Giovani 2017, portando il racconto intitolato “La Mongolfiera o l’uomo che volò in cielo”. Andiamo a conoscere meglio questa mente creativa e possibile promessa letteraria italiana. Ciao Gabriele, raccontaci un po’ come è nata l’idea di partecipare al Premio Campiello e che tipo di traguardi

Incontro “Industria ed ecologia: come fermare il cambiamento climatico?”

Il clima cambia ma le abitudini delle persone faticano a cambiare. È ancora possibile fermare il riscaldamento globale e tutte le conseguenze che porta con sé? di Redazione   L’ecologia è la scienza che studia la relazione tra l'uomo, gli organismi vegetali e animali e l'ambiente in cui vivono. Questa relazione è dettata dai ritmi della società moderna sempre più industrializzata. È importante provare a capire se industria ed ecologia possano svilupparsi insieme per rendere più sostenibile la vita nel pianeta. Se ne parlerà martedì 11 dicembre, in Aula E di Ca’ Vignal 1 in Strada le Grazie 15, alle ore 17.30, all’incontro “Industria

Studenti di russo in ospedale con i bambini

L’iniziativa è di Stefano Aloe. Faranno compagnia ai pazienti stranieri Di Irene Ferraro   «L’arricchimento umano è di per sé anche uno stimolo linguistico, sono due cose che vanno in parallelo». Con queste parole Stefano Aloe, docente del Dipartimento di lingue e letterature straniere, vuole trasmetterci lo spirito del progetto che in questi mesi sta coinvolgendo gli studenti di lingue del nostro ateneo. A settembre, infatti, è stato stipulato un accordo tra il Dipartimento e l’Azienda ospedaliera veronese che prevede l’inserimento di studenti di russo nel reparto di oncoematologia pediatrica di Borgo Trento. L’obiettivo è fornire un supporto linguistico ai bambini stranieri ricoverati

Annabit: né con speranza né con timore

La cantautrice vicentina ha deciso di iscriversi ad UniVr a 28 anni Di Francesco Novella @therealnovellaphotos   Anna Dalla Bona, 30 anni, mi accoglie sorridente per l’intervista concordata. Si presenta vestita semplicemente, con abiti scuri, e piano piano comincio a conoscerla e a capire il suo potenziale artistico.   So che il 17 ottobre è uscito il tuo primo album, “Né con speranza né con timore”. Raccontaci da dove è partita questa esperienza. Suonare e cantare le mie canzoni è sempre stata la mia passione fin da quando, alle scuole medie, ho scelto di ricevere in regalo una chitarra invece del cellulare. Per tanti anni non ho

La tesi in Univr diventa digitale

La tesi cartacea scomparirà: avviato il processo per la conversione al digitale di Giulia Tartaglione Articolo comparso nella sezione Ateneo del n°49 di Pass Magazine Dimenticatevi la tesi cartacea. Questo potrebbe essere l'ultimo degli avvisi dell'università di Verona ai suoi futuri laureandi. La decisione, non ancora ufficializzata, si inserisce all'interno di una pianificazione digitale dell'università e potrebbe già riguardare la prossima sessione di laurea estiva 2018. In tal caso, gli studenti dei 63 corsi di laurea dell'ateneo dovranno adeguarsi alle nuove richieste che potrebbero portare alla definitiva dematerializzazione del lavoro di ricerca posto a conclusione del proprio percorso di studi. Vi state chiedendo

Esperienza in Aiesec. E tu cosa aspetti?

Aiesec

Contenuto a cura di Aiesec Verona Gianmarco, 24 anni, studente del corso magistrale in lingua inglese Economics, la scorsa estate ha partecipato ad un progetto di volontariato all'estero. È stato sei settimane a Malta, dove insieme ad altri volontari da tutto il mondo (colombiani, francesi, tunisini) ha lavorato presso la ngo Zibel (in maltese, significa "spazzatura"), la quale mira ad avere un impatto sull'obiettivo sostenibile delle Nazioni Unite numero 13, quello che evidenzia la necessità di agire sul clima. Infatti a Malta non c'è l'abitudine di fare la raccolta differenziata, e lo smaltimento di rifiuti in mare causa un inquinamento importante. Durante