Si è presentato il nuovo rettore Pier Francesco Nocini

Assemblea L'ateneo che verrà pier francesco nocini nuovo rettore

Si è presentato questa mattina alla comunità accademica il nuovo Magnifico Rettore dell'Università di Verona, Pier Francesco Nocini. Pubblichiamo il comunicato ufficiale dell'ateneo. Con l’inizio dell’anno accademico si è insediato il nuovo Rettore Pier Francesco Nocini, ordinario di Chirurgia maxillo-facciale e odontostomatologia, che reggerà l’Università di Verona dal 2019 al 2025, succedendo a Nicola Sartor. Numerose le sfide che lo attendono per portare a compimento il proprio programma. Compimento che sarà possibile realizzare soprattutto attraverso uno sviluppo armonico di tutte le aree presenti nell’Ateneo scaligero, mantenendo al centro le persone, sostenendo gli ambiti innovati, i temi trasversali delle nuove tecnologie, la

Let’s get international: opportunità internazionali

let's get international opportunità internazionali

Giovedì 10 ottobre 2019 appuntamento al Polo Zanotto per scoprire le opportunità all'estero per under 30. Studiare e viaggiare sono, da sempre, un connubio perfetto e quasi inevitabile. Sin da quando le prime università iniziarono a diffondersi per l’Europa, gli studenti hanno avuto la necessità di andare oltre il proprio ateneo, al di là del proprio Paese. Nel 1987, l’Unione Europea creò il programma Erasmus, pensato per rendere l’esperienza universitaria internazionale, permettendo così a milioni di studenti di viaggiare, scoprire e studiare in altri atenei. E se non volessi vivere l’esperienza come studente?   Alcuni gruppi studenteschi, con il patrocinio del Consiglio degli studenti dell’Università di Verona,

Fridays for future secondo Jessica, una nostra rappresentante

Jessica Simanel, studentessa Univr e membro del Consiglio degli studenti, ci racconta cosa significa, per lei e per il mondo universitario, il movimento Fridays for future. Foto di copertina: la manifestazione del 15 marzo 2019 a Verona Venerdì 27 settembre studenti e lavoratori scenderanno nelle strade e nelle piazze per far sentire la loro voce e chiederanno ai governi di tutto il mondo un’azione concreta contro il cambiamento climatico. L’appello allo sciopero del clima, lanciato dal movimento Fridays For Future, è stato accolto anche dalla sezione locale di Verona, con un corteo che partirà da piazza Bra con un percorso che si

L’azzardo non è un gioco

azzardo non è un gioco

Continua la collaborazione fra Tocatì, il Festival internazionale dei giochi in strada che sta per invadere Verona a suon di s-cianco, e Università di Verona. Continua, inoltre, la lotta per la consapevolezza sul tema dell'azzardo. di Rossella Bartolucci Anche quest’anno il Tocatì, Festival internazionale dei giochi in strada, mette il dito nella piaga dell’azzardo in collaborazione con l’Università di Verona. Il Dipartimento di Diagnostica e Sanità Pubblica riflette ad alta voce con un’ampia platea di ragazzi e ragazze delle scuole superiori di verona e provincia. Il giorno dedicato sarà domani, giovedì 12 settembre, dalle 8.30 alle 12.30 al Polo Zanotto. Durante la conferenza

12 e 13 settembre in compagnia di Univr: gli eventi

Ecco gli eventi che coinvolgono Univr questo fine settimana, all’insegna di riflessione, gioco e ricerca Giovedì 12 settembre “L’azzardo non è un gioco” Dove e quando: Ore 8.30, aula magna, polo Zanotto, Viale dell’Università, 4. Cosa: Il dipartimento di Diagnostica e sanità pubblica e il Tocatì – Festival internazionale dei giochi in strada insieme per la prevenzione rispetto alla dipendenza da azzardo. Intervengono il rettore Nicola Sartor e Roberto Leone, docente di Farmacologia in ateneo. Leggi l'approfondimento sull'azzardo e sulla conferenza. “Elena di Euripide da Siracusa a Verona” Dove e quando: ore 15, aula 1.4, polo Zanotto, Viale dell’Università, 4. Cosa: Seminario

Viviamo la modernità. Ma ne capiamo l’arte?

mostra contemporanee, contemporanei

La mostra Contemporanee/contemporanei: un’arte che parla a tutti. Intervista a Pierfrancesco Bettini, studente di medicina in rappresentanza del progetto di Gianmaria Busatta Si tratta di un nuovo ed inedito progetto di sensibilizzazione e formazione all’arte contemporanea, nato grazie a un accordo di collaborazione tra l’Università di Verona e l’associazione culturale AGI Verona del collezionista Giorgio Fasol. Che presenta più di 80 opere nelle varie sedi dell’ateneo veronese, in un progetto espositivo a cura di Denis Isaia. Cuore dell’esposizione è il complesso di Santa Marta, spazio che accoglie conoscenza, innovazione e sperimentazione, aperto alla comunità universitaria, alla città e al territorio. Martedì 10 settembre alle 17:45

Carenza di medici: l’incontro tra atenei e Regione

dottore carenza medici

Nuovo capitolo per l'annosa questione della carenza dei medici, legata con filo diretto al tema delle iscrizioni all'Università e delle scuole di specializzazione. I Presidenti delle Scuole di Medicina e Chirurgia delle Università di Padova e Verona ed i Presidenti degli Ordini dei Medici della Regione Veneto si sono riuniti, in Regione Veneto con l’assessore Lanzarin su delega del presidente Zaia, e con il dott. Domenico Mantoan ed il dott. Claudio Costa per formalizzare proposte consensuali e operative volte a risolvere le carenze di medici specialisti oggetto delle recenti delibere della Regione Veneto. Premesso che la formazione dei medici e dei

Regalati l’opera in Arena con Univr

Arena di Verona opera festival Aida

Le ultime opportunità di andare a vedere l’opera per la stagione 2019. di Rossella Bartolucci I docenti, gli studenti e i dipendenti dell’ateneo possono fruire di alcune tariffe speciali per la stagione estiva del Festival lirico nel suggestivo panorama dell’Arena. Gli spettacoli ancora disponibili sono i seguenti: la Traviata di Giuseppe Verdi 17, 22, 30 agosto e 5 settembre alle ore 20.45,l’Aida di Giuseppe Verdi 18, 25, 28, 31 agosto e 3 settembre alle 20.45,la Carmen di Georges Bizet 24, 27 agosto e 4 settembre alle 20.45,la Tosca di Giacomo Puccini 16, 23, 29 agosto e 6 settembre alle 20.45. I prezzi sono 10 euro per

Cambiare il mondo viaggiando

Aiesec: l’esperienza di Sofia in Colombia di Carla Raso Aiesec è l’organizzazione internazionale studentesca più grande al mondo. Permette ai giovani di mettere alla prova il proprio potenziale di leadership attraverso programmi di volontariato e stage professionali in diversi Paesi del mondo. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con la neolaureata Sofia Boscaini, appena tornata da un progetto di Global Volunteer in Colombia. La sua attività, come quella degli altri volontari, ha contribuito al conseguimento di uno dei 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dalle Nazioni Unite. Ciao Sofia. Cosa ti ha spinto a partire con AIESEC? Conclusa la triennale – mi sono laureata lo scorso aprile

La vicenda del bando alloggi Esu: un riassuntone

Bando alloggi Esu

L’azione degli studenti e dei gruppi studenteschi ha portato alla rettifica del bando problematico, garantendo un’assegnazione delle residenze più equa e comprensiva delle difficoltà dei borsisti. di Dragana Jelcic Lo scorso 27 giugno è stato pubblicato il nuovo “Concorso per l’assegnazione del servizio abitativo” dall’Esu di Verona. Le modifiche apportate per l’anno accademico 2019/2020 hanno sollecitato in poco tempo numerose critiche da parte degli studenti.  Alcuni degli articoli del nuovo bando sono stati percepiti come discriminatori e poco comprensivi delle reali condizioni economiche degli studenti fuori sede che usufruiscono del servizio. Uno dei punti critici sottolineati è l’articolo 4 del concorso, che