Perché fare l’Erasmus

Diario di bordo da Madrid Articolo comparso nella sezione “Backstage” del n°48 di Pass Magazine di Chiara Gianferrotti Quando decisi di partire per l’Erasmus non avevo assolutamente idea di cosa potesse aspettarmi. Ho inviato la domanda perché mi è sempre piaciuto viaggiare e soprattutto mettermi alla prova, lontana da casa. Oggi, nel pieno del mio quinto mese a Madrid, posso dire che è la decisione più bella che io abbia mai preso. Inizialmente le paure erano tante: ero addirittura convinta di voler ridurre il mio periodo di mobilità da 9 a 5 mesi. Che illusa, adesso se potessi, lo prolungherei una vita intera! Prima

Cibo e arte: un corso e opportunità di lavoro con SiFood

SiFood

SiFood è un'azienda che si occupa di valorizzare la filiera dei prodotti della terra Sei uno studente o una studentessa che ha la passione per la cucina, un pizzico di spirito creativo e che ha voglia di conoscere gli aspetti "visual" del cibo? SiFood propone un percorso formativo che, una volta concluso, può diventare un'opportunità per arrotondare. Cos'è Il percorso formativo di SiFood avvia alla comprensione della qualità e dell’origine dei cibi, per poter comprendere i metodi di abbinamento dei prodotti alimentari. Vengono inoltre proposte tecniche per la realizzazione di composizioni realizzate con il cibo, totalmente commestibili, con diverse esercitazioni pratiche. Il percorso

Pensi che la vita debba darti un po’ di più?

Aegee Verona

Aegee Verona si racconta a Pass Magazine Articolo comparso nella sezione “Backstage” del n° 47 di Pass Magazine di Sara Bottacini di Aegee Verona Se avete avuto un’infanzia normale, probabilmente avete visto almeno una volta nella vita il film della Walt Disney La Bella e la Bestia. In quel caso vi ricorderete che fin dalla canzone di apertura la protagonista racconta di come le stia stretta quella vita di paese, tranquilla ma monotona, limitante nella sua semplicità. «La vita deve darmi un po’ di più» canta infatti Belle, convinta che qualcosa di meglio l’attenda al di fuori di quel paesino. Non solo aveva ragione per

Intervista al professionista – Giuliano Mandonico

Giornali giornalismo

Intervista a Giuliano Mandonico, istruttore tecnico nell'ufficio stampa del comune di Brescia Articolo comparso nella sezione “Backstage” del n° 47 di Pass Magazine di Sara Faroni Parlaci del tuo percorso scolastico-universitario e lavorativo. Il mio percorso non è stato affatto lineare. Ho conseguito la maturità scientifica nel 1991 e nel frattempo mi sono diplomato al conservatorio. Ho fatto poi un corso di specializzazione alla scuola di alto perfezionamento musicale di Saluzzo (Torino). Dopodiché mi sono iscritto alla facoltà di lettere a Verona e, dopo un anno, ho iniziato a lavorare per un’azienda e-commerce di libri e dischi, all'epoca una delle prime. Ero un tuttofare: inizialmente mi

I volti di Pass: Alice

Alice Stivala

La rubrica dedicata al “dietro le quinte” del nostro giornale Articolo comparso nella sezione “Backstage” del n° 47 di Pass Magazine di Jessica Turato Questo mese per la rubrica dedicata ai volti “meno in vista” di Pass, abbiamo scambiato qualche parola con Alice Stivala, a capo del team grafico del nostro magazine. Innanzitutto, presentati. Mi chiamo Alice, ho 24 anni e sono laureanda in design all'Accademia delle belle arti qui a Verona. Come sei venuta a conoscenza di Pass e da quanto tempo collabori? Ormai sono tre anni che collaboro, dal novembre del 2014. Sono venuta a conoscenza di Pass grazie alla mia coinquilina, che mi

Intervista allo studente fuori sede: Martina

L'esperienza di Martina, studentessa al terzo anno di Beni culturali Articolo comparso nella sezione “Backstage” del n° 47 di Pass Magazine di Emanuela Raimondi e Carla Raso Sempre più giovani decidono di abbandonare la comfort zone della casa natale per inseguire i propri sogni e cercare di realizzare i propri progetti. Carenza di sedi universitarie nelle proprie città, desiderio di frequentare corsi di studio specifici o semplice voglia di autonomia, molti sono i fattori che spingono i giovani allo status di studenti fuori sede. Abbiamo chiesto a Martina F., studentessa campana prossima alla laurea in Beni culturali, di raccontarci la sua esperienza. Quando hai deciso di

Diversamente in Danza partecipa all’iniziativa di Aviva

L'impresa sociale cerca supporto per accedere alla fase finale dell'iniziativa “Aviva Community Fund”. Ce ne parla Giulia, studentessa di Scienze dell'educazione di Gianmaria Busatta Come ha scritto molto bene Alessandro qualche mese fa, la nostra università non è un diplomificio, ma molto altro, e Pass contribuisce a rappresentare «quella categoria di giovani che guarda al futuro con fiducia e con qualche timore, ma con una gran voglia di rimboccarsi le maniche». Abbiamo raggiunto Giulia Olivieri, studentessa del secondo anno di Scienze dell’educazione e consigliere e ballerina dell’impresa sociale Diversamente in Danza. “Diversamente in Danza” – ci spiega Giulia – propone laboratori alle scuole di danza, coinvolgendo persone abili,

Madrid tre mesi dopo

Diario di bordo di Chiara Gianferotti Articolo comparso nella sezione "Backstage" del nr° 47 di Pass Magazine di Chiara Gianferotti ¡Hola chicos! Ecco il nuovo appuntamento con le mie (dis)avventure spagnole. All’alba del terzo mese di Erasmus, sono qui a parlarvi della vita studentesca di Madrid e della mia università. L’Universidad San Pablo CEU è privata e cattolica: appena arrivata non potevo che avere qualche pregiudizio, ovvero che fossero tutti un po’ “figli di papà”. Per fortuna ho avuto modo di conoscere persone che hanno smentito questi miei timori. Interagire e fare amicizia con i ragazzi spagnoli è difficile, ma non impossibile: spesso si trovano nella nostra stessa situazione, fuori sede e

Università e contorni — Consigli pratici per studenti affamati

pranzo cibo

Consigli pratici per studenti affamati Articolo comparso nella sezione “Backstage” del nº 47 di Pass Magazine di Giorgia Turchetto Cappuccino e cornetto, panino al bar, snack al cioccolato: questa la tipica dieta di una giornata di studio in Frinzi. Rapida, gustosa, apparentemente economica: cosa potrebbe non funzionare? La dottoressa Silvia Pogliaghi — medico chirurgo, specialista in medicina dello sport e docente di Fisiologia dell’esercizio e Nutrizione a Scienze motorie — ci ha spiegato come il cibo influenza la qualità delle ore che passiamo sui libri. Prestare attenzione a ciò che mangiamo può aiutarci a mantenere la concentrazione ed evitare la sonnolenza dopo pranzo:

I volti di Pass — Matteo

La rubrica dedicata al dietro le quinte del giornale Articolo comparso nella sezione “Backstage” del nº 46 di Pass Magazine  di Sara Faroni Pass Magazine vuole mettere i suoi lettori a tu per tu con gli studenti che svolgono le mansioni meno visibili all’interno della redazione, ma che garantiscono lo svolgimento di tutte le attività legate al magazine dell’università. Perché partecipare ad un giornale oggi non significa solo scrivere articoli, ma anche curare il sito, gestire i profili social, realizzare la grafica e molto altro. In questo numero Matteo Busi ci parla del suo impegno con il sito web di Pass. Innanzitutto, presentati. Mi chiamo Matteo,