Un tuffo nel passato alla scoperta del territorio veronese

Storie dei quartieri veronesi

Incontro con Davide Peccantini, fondatore della pagina Facebook “Storie dei quartieri veronesi” di Elisa Buletti Articolo comparso nella sezione "Cultura" del n°49 di Pass Magazine Se siete appassionati di storia o semplicemente curiosi di scoprire il vissuto del territorio in cui studiate o vivete potete dare un’occhiata alla pagina Facebook “Storie dei quartieri veronesi”: seguirla potrebbe essere un buon modo per passare le ore interminabili di alcune lezioni! Noi abbiamo incontrato il fondatore, Davide Peccantini, veronese laureato a Trento in Giurisprudenza e in Scienze storiche. Nel 2014 Davide ha fondato l’associazione Quartiere Attivo che da quel momento in poi è diventato per lui un

Tonya: luci e ombre di una carriera sul ghiaccio

tonya harding margot robbie

Un’epopea sportiva raccontata sul grande schermo di Silvia Pegurri Articolo comparso nella sezione "Cultura" del n°49 di Pass Magazine “Generalmente le persone o amano Tonya o non sono suoi grandi fan. Proprio come le persone amano l’America, oppure non ne sono dei grandi fan. Tonya era assolutamente americana.” Così Diane Rawlinson, interpretata da Julianne Nicholson, descrive la sua allieva Tonya Harding, che in questa pellicola vediamo con il volto dell’australiana Margot Robbie. Nata in una famiglia, povera e atipica, riesce grazie al suo talento ad arrivare alle Olimpiadi. Una vera e propria favola, o forse no. Perché, proprio come l’America, Tonya non è come sembra,

“Fahrenheit 11/9”. Moore molto anti-Trump, ma poco obiettivo

di Gianmaria Busatta La voce è del cineasta Michael Moore, ed il suo tono interrogativo si riferisce all’elezione di Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti l’8 novembre del 2016. Moore, già autore di Bowling a Columbine, che si è aggiudicato l’Oscar nel 2003, e Fahrenheit 9/11, vincitore della Palma d’oro a Cannes l’anno successivo, confeziona un documentario che spesso non si mantiene super partes nella trattazione e descrizione dei fatti, sia nei toni sia in alcuni contenuti. Lo stile documentarista di Moore si caratterizza per essere graffiante, schietto e diretto, sagace nel montaggio, e per tenere alti i livelli di ironia e sarcasmo, scoppiettanti e talvolta cinici. In Fahrenheit 11/9, però, questo stile diviene fiacco

Dìa de Muertos

Dia de muertos teschi

La morte da un’altra prospettiva Dìa de Muertos è la festa dei morti messicana, dal 2008 patrimonio immateriale dell'umanità secondo l'Unesco. di Constanza Guzmàn Mazzoco A volte ci spaventa il pensiero della morte, pensiamo che resteremo soli in quel passaggio obbligatorio, ma indesiderato da tutti. Oppure la paura viene dal pensiero di dover lasciare i nostri cari, che soffriranno per la nostra assenza. La morte è sempre un evento triste, ma non dovrebbe essere dipinta come ultimo  passaggio del ciclo vitale. In Messico la forte tradizione e il legame popolare con il Dìa de Muertos ha portato l’Unesco nel 2008 a riconoscere la festa dei morti messicana come

Porto alla Luna un pezzo di te

“First man” di Damien Chazelle, da oggi al cinema di Beatrice Castioni     Questa è la storia di un uomo che cambiando il punto fisico dal quale osservava il mondo, è riuscito anche a cambiare la sua prospettiva. Sì, perché dalla Luna è tutto diverso: silenzio palpabile, meraviglia davanti all’inusuale spettacolo ma al tempo stesso tensione e timore che qualcosa possa andare storto. Allontanarsi da ciò che conosciamo può essere il modo migliore per ridimensionare le priorità della vita, e l'americano Neil Armstrong, il primo uomo che mise piede sulla Luna nel 1969, deve aver combattuto quotidianamente tra due fuochi. La famiglia, una

Gilded Cage, una gabbia dorata per i diritti umani

Gilded Cage - Ai Weiwei

Gilded Cage di Ai Weiwei è in esposizione a Venezia fino al 25 Novembre L'attivista cinese propone una struttura dorata affacciata sul Canal Grande come risposta alla condizione dei rifugiati e sostegno per i diritti umani di Chiara Gianferotti “Per me, la libertà di espressione è condizione fondamentale di qualunque espressione artistica. Devo proteggere questo diritto e combattere in nome di questa possibilità”. Ai Weiwei, artista contemporaneo cinese e attivista dissidente dalla personalità provocatoria, classe 1957, torna in Italia con una nuova esposizione. La vita di Ai Weiwei è fondamentale per la storia mondiale della censura. Nel 2009 ricevette la prima condanna per il suo

“Soldado” di Stefano Sollima. In un Messico dove umanità e morale faticano a trapelare

di Gianmaria Busatta Il traffico degli esseri umani è diventato il nuovo business dei narcos messicani lungo la frontiera degli Stati Uniti. Tra i migranti s’infiltrano alcuni terroristi islamici che provocano una serie di traumatici attentati. La CIA si affida ai metodi inusuali ed estremi dell’agente Matt Graver per combattere le attività dei cartelli della droga messicani; Graver ingaggia, a sua volta, l’enigmatico Alejandro per “scatenare una guerra” tra le bande rivali mediante un’operazione di false flag: compito di quest’ultimo sarà uccidere un avvocato e rapire la figlia di un potente boss della droga. Il piano funziona fino ad un certo punto, poi fanno

D’Avenia a Verona: Ogni storia è una storia d’amore

Alessandro D'Avenia

L'autore ha portato al Teatro Nuovo il suo racconto teatrale di Giulia Tartaglione L'amore salva? Questo l'interrogativo fondante del racconto teatrale di Alessandro D'Avenia andato in scena lo scorso 4 ottobre in un Teatro Nuovo da tutto esaurito. La città di Giulietta è stata una delle tappe per l'evento che vede lo scrittore raccontare in forma teatrale il suo ultimo libro Ogni storia è una storia d'amore. Il libro ripercorre trentasei storie di donne accomunate dal fatto di essere state compagne di vita di grandi artisti. Cinque di queste sono state portate in scena a Verona. Lizzie, Fanni, Nadežda, Carol, Giulietta. Queste le donne

Tornano le giornate FAI d’autunno

Le proposte del FAI Giovani Verona per le giornate del 13 e 14 ottobre di Susanna Quadraroli   L’inizio di ottobre è sinonimo di Giornate FAI d’Autunno. Sabato 13 e domenica 14 ottobre i volontari del FAI Giovani Verona propongono un percorso culturale a Rivoli Veronese, luogo di scontro tra le truppe napoleoniche e l’esercito austriaco. Questa iniziativa rientra nella volontà del Fondo ambiente italiano di promuovere le bellezze del nostro Paese, anche quelle più nascoste e meno conosciute. In foto: il Forte di Rivoli Il punto di ritrovo è il Forte Rivoli o Wohlgemuth, il più conosciuto tra i numerosi forti che circondano il territorio.

BE_ART a Vicenza: un festival a misura di cittadino

L'associazione Liberi Pensatori porta l'arte nel centro di Vicenza di Irene Ferraro Dal 12 al 26 ottobre Vicenza ospita BE_ART festival, una serie di incontri a tema arte e bellezza. Obiettivo di tutti gli eventi della rassegna è invitare un pubblico il più possibile eterogeneo a far proprio il concetto attuale di arte, attraverso un percorso di appuntamenti e performance artistiche e musicali che animeranno il cuore della città del Palladio. BE_ART è organizzato dall'associazione culturale Liberi Pensatori, con il patrocinio della regione Veneto e del comune di Vicenza. L'associazione, composta anche da studenti o ex studenti univr, dal 2016 promuove iniziative a sostegno del