Anche gli studenti chiamati a donare

raccolta beni ronda della carità

Inizia domani la raccolta di beni per i senza fissa dimora che le associazioni studentesche Rete degli Studenti Medi, Unione degli Universitari e Studenti Per-Accademia di belle arti organizzano in sostegno alle attività della Ronda della carità, da anni impegnata nel supporto e nel soccorso concreto a chi vive ai margini della strada. Anche gli studenti quindi sono chiamati a un gesto concreto come la raccolta di generi alimentari di lunga conservazione, in particolare scatolame, sostituti del pane e prodotti per l’igiene personale. «Iniziative di questo tipo permettono alla di migliorare enormemente la qualità del servizio che la Ronda della Carità offre

“Gap year”, questo sconosciuto (in Italia)

gap year italia

Che sia per viaggiare, lavorare o entrambi, l’anno sabbatico finite le scuole superiori è ormai la norma tra studenti americani ed europei. In Italia, invece, proprio non attacca. Anzi, si rischia di passare per perditempo. di Camilla Stefanini Prendersi un anno di pausa può davvero essere utile e non farci soltanto sentire in “ritardo” rispetto ai coetanei? Sentiamo che ne pensano due ventenni di un gruppo di danesi e svedesi, che stanno passando tre mesi del loro gap year come volontari in orfanotrofi della Tanzania. Nathalie, Ida, raccontateci chi siete e che progetti avete per il vostro anno sabbatico. Ida: Ho vent’anni, vengo dalla Danimarca e

Black Friday & Co.: novità per gli studenti

Il periodo natalizio si avvicina e, assieme al pandoro e al mascarpone, arriva la lista dei regali da fare. Ecco come affrontare le spese di Natale senza andare sul lastrico. Essere studenti significa tanto: dalle giornate intere passate a studiare in facoltà, alle compravendite di libri infinite all’inizio dei corsi, per arrivare alla “spesa della settimana”, con i soldi che, sempre troppo pochi, possono costringere a rinunciare a qualche aperitivo in più. E così, ora che i primi mesi sono già passati e la prima famigerata sessione si avvicina, cosa non potrebbe aggiungere altro stress, se non gli spaventosi regali di Natale? Il Black Friday Fortunatamente per quelli che si

Per saperne di più su nuove tecnologie e intelligenza artificiale

corso intelligenza artificiale 311

"Nuove tecnologie e intelligenza artificiale" non è solo roba da informatici. Offrire una formazione esperienziale per introdurre ai temi delle nuove tecnologie e dell'Intelligenza Artificiale. È questo l'obiettivo del laboratorio HX- #HumanExperience, che inizierà il 18 novembre al 311 Verona. Non sono temi solo per informatici e "smanettoni": ormai tecnologie avanzate e intelligenza artificiale ormai sono pane quotidiano nelle nostre vite e diventa fondamentale, per tutti, sapere di cosa si tratta e come sfruttarne le potenzialità. Attenzione: le iscrizioni chiudono domani, domenica 10 novembre. Il progetto, promosso da Fondazione Edulife, 311 Verona e Cosp Verona con il sostegno di Fondazione Cariverona,

Fridays for future secondo Jessica, una nostra rappresentante

Jessica Simanel, studentessa Univr e membro del Consiglio degli studenti, ci racconta cosa significa, per lei e per il mondo universitario, il movimento Fridays for future. Foto di copertina: la manifestazione del 15 marzo 2019 a Verona Venerdì 27 settembre studenti e lavoratori scenderanno nelle strade e nelle piazze per far sentire la loro voce e chiederanno ai governi di tutto il mondo un’azione concreta contro il cambiamento climatico. L’appello allo sciopero del clima, lanciato dal movimento Fridays For Future, è stato accolto anche dalla sezione locale di Verona, con un corteo che partirà da piazza Bra con un percorso che si

Fridays for future Verona: non solo scioperi globali

fridays for future verona

Lunedì in conferenza stampa Fridays for future Verona ha presentato il terzo sciopero globale per il clima, che sarà domani venerdì 27 settembre, e le altre attività del movimento. Con la conferenza stampa di lunedì 23 settembre alla Casa per la Nonviolenza a San Zeno, Fridays for future Verona ha presentato la sua adesione al terzo sciopero globale contro il cambiamento climatico (che sarà domani). I quattro volontari presenti della sezione veronese, Emiliano Garonzi, Claudia Maschio, Francesca Rossetti ed Erika Zanetti, hanno anche parlato delle iniziative che il movimento mette in campo tutti i giorni per aumentare la consapevolezza sul cambiamento

Sconti per chi viaggia “in treno (e) in bici”

in treno in bici

di Michele Cannas Da Nord a Sud della penisola, la bici è e rimane uno dei mezzi di trasporto più usati, soprattutto dai giovani. Il Consiglio della Regione Veneto ha deciso di promuovere l’uso delle due ruote (a pedali) grazie a un progetto approvato nell’ultimo piano regionale dei trasporti, ad agosto 2019. Il piano “In treno in bici” aiuterà economicamente i possessori di biciclette pieghevoli interessati all’acquisto di abbonamenti Trenitalia. Ma quanto, e come, pedalano gli studenti universitari? Un’indagine effettuata nel 2018 dall’Università di Milano-Bicocca segnala la poca diffusione di bici nella penisola, accertando che, su un campione di 70mila universitari sparsi in

Anche a Verona la chiamata allo sciopero per il clima

sciopero clima verona fridays for future

È un appello globale, Verona compresa, quello allo sciopero per il clima di venerdì 27 settembre. In questi giorni Greta Thunberg, simbolo e motore della protesta giovanile (e non) contro le istituzioni che poco fanno per abbattere l'inquinamento della Terra, è all'Onu. Ma è nelle strade e nelle piazze che i manifestanti di tutto il mondo sono pronti ad alzare la voce. Presentata oggi alla Casa per la Nonviolenza di Verona la manifestazione scaligera, organizzata dalla sezione locale di Fridays For Future. L'appuntamento è alle 9, venerdì 27 settembre, in piazza Bra a Verona, per il corteo che toccherà alcune vie

L’Unione Europea che unisce anche i ragazzi

intervista eureka e jack & (eu)rope

Abbiamo intervistato i due fondatori di Jack & (Eu)rope e il responsabile Ufficio Sviluppo sezioni e territorio di Gfe Italia di Beatrice Castioni Due associazioni per avvicinare i coetanei all'Unione Europea, alle sue leggi e ai sussidi per i giovani che propone. Per renderci più consapevoli sull'istituzione che ci riguarda da vicino. Abbiamo quindi chiesto il contributo di Jacopo, Eugenia e Gianluca, che raccontano il loro impegno e i progetti che stanno sviluppando in merito. 1. Com’è nata l’idea di parlare di Unione Europea ad un target giovanile e con una struttura piuttosto informale? Jacopo e Eugenia: Inizialmente la nostra idea era quella

Pallavolo: sport minore o nuovo sport nazionale?

pallavolo

Una riflessione sull'attenzione mediatica riservata ai pallavolisti in Italia di Jessica Turato ed Elisa Buletti Nella classifica degli sport più seguiti in Italia, al primo posto troviamo il calcio, sport nazionale per eccellenza. Stando ai dati dell’Istat degli ultimi anni, a seguire abbiamo il tennis, poi il rugby, la pallacanestro, la Moto Gp e la Formula 1 . E la pallavolo? Ecco cosa ne pensa Elisa Buletti, collaboratrice di Pass Magazine e studentessa al terzo anno di Lettere all’università di Verona. «Quando non sono a lezione o a studiare, molto spesso sono in palestra a giocare per la squadra di pallavolo dell’università. Siamo una