Questionario CLA: tema caldo, ma gli studenti disertano l’assemblea

Giovedì 7 Maggio si è tenuta in aula T.7 del Polo Zanotto un’assemblea organizzata dai rappresentanti degli studenti per discutere dei problemi del CLA (Centro Linguistico di Ateneo) e presentare il questionario relativo, disponibile online sulla piattaforma e-learning. Si trattava inoltre di un’occasione per conoscere meglio i nuovi consiglieri.

 

In passato si erano già tenute simili assemblee, con l’intento di raccogliere lamentele e proposte degli studenti. Anche fra i corridoi, nelle aule, chiacchierando con i colleghi, non è raro sentire critiche (e invettive) dirette al CLA come istituzione, ai professori o al personale dei vari uffici. Ad esempio, il nostro articolo in merito alle problematiche del centro linguistico (su PASS di Ottobre 2014) è nella Top 3 delle pagine più cliccate sul nostro sito. Non parliamo infatti di un tema che interessa solo gli studenti di Lingue, ma anche quelli di altri dipartimenti. In alcuni casi, qualche laureando ha dovuto ritardare l’agognato alloro a causa delle certificazioni CLA. Il tema è quindi molto sentito.

Con queste premesse, sulla scia delle vecchie proposte, il Consiglio degli Studenti ha sviluppato un sondaggio online per raccogliere dati, materiale, ma soprattutto i commenti degli studenti, da sottoporre poi in allegato ad una email indirizzata alla Direttrice del CLA.

Per un tema così sentito, immaginavo – da povero stolto – che l’aula sarebbe stata affollatissima: “Sono in ritardo di qualche minuto – mi sono detto, – dovrò rimanere in piedi!”

E invece, no.

Invece no, perché la T.7 era sostanzialmente vuota. L’assemblea si sarebbe potuta fare senza grossi problemi al tavolino di uno degli amatissimi bar nella via dell’Università. I presenti si potevano infatti contare sulle dita delle mani. Magari aggiungendo un paio di dita dei piedi. Ben 7 rappresentanti a fronte di 9 studenti.

L’assemblea ha comunque preso forma dalle parole di Lino Faedda (componente dell’apposita Commissione CLA), che ha esposto le finalità del questionario. L’obiettivo è quello di sottoporre alla Direzione del CLA delle proposte costruttive, evidenziando le difficoltà incontrate dagli studenti. I rappresentanti sperano che le proprie istanze possano ricevere maggiore ascolto se supportate dai voti e dai commenti espressi dagli studenti. Emerge infatti che i responsabili del CLA siano poco aperti rispetto alle critiche e restii a collaborare con i rappresentanti degli studenti. Questo almeno in passato: durante lo scorso mandato, il CdS aveva chiesto di pubblicare un questionario sul sito del CLA, ma la richiesta non aveva avuto riscontro.

Il sondaggio attuale è online da fine Marzo ed al momento dell’assemblea era stato compilato da circa 300 studenti (dei quali 3/4 di Lingue). Pochi, considerando il numero degli utenti del CLA.

Si è quindi discusso di alcuni dei problemi dei corsi di lingua, dell’organizzazione generale, ma anche dei motivi per cui questionario e soprattutto assemblea siano stati praticamente disertati dagli studenti. I rappresentanti hanno pubblicizzato l’evento tramite volantinaggio e via Facebook, ma il numero dei partecipanti non è stato soddisfacenti. E non sto parlando di chi ha cliccato “partecipo” sul social network di Zuckerberg (quelli sarebbero stati ben 50).

La discussione è poi sfumata su questioni tecniche-informatiche del sondaggio e della email istituzionale, sui modi per coinvolgere gli studenti, sulla possibilità di invitarli a rispondere al questionario tramite email.

Senza dubbio si può obiettare ai rappresentanti la scarsa capillarità della pubblicità. Un “evento” su Facebook e qualche centinaio di volantini non sono certo sufficienti per smuovere le masse. Sono invece necessari il passaparola fra gli studenti e l’impegno di ritagliarsi un quarto d’ora per rispondere alle domande. Un prezzo decisamente abbordabile.

Per rispondere al questionario c’è tempo fino al 15 Maggio. Si tratta di un’opportunità da non perdere. A questo link si può trovare l’evento Facebook con le istruzioni per la compilazione del questionario. Qui invece il collegamento diretto alla piattaforma e-learnig, dove si trova il sondaggio.

I rappresentanti degli studenti hanno indetto altre due assemblee. Con i consiglieri Lino Faedda e Valentina Spina si discuterà di questioni legate agli alloggi ESU e verranno presentate varie convenzioni stipulate dall’ente. Gli incontri si terranno il 25 e 28 Maggio alle ore 17, la prima presso la residenza di Corte Maddalente e la seconda presso quella di Piazzale Scuro a Borgo Roma.

Alessandro Bonfante

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
5 anni fa

per non parlare dell'orario dell'assemblea! io lo sapevo, ho visto il volantino al cla..ma alle 17 di pomeriggio a maggio quando molte lezioni sono già finite?

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Concordo in pieno. Il sondaggio ora è stato ben pubblicizzato, tanto che l'avviso della presenza di questo sondaggio è arrivato anche tramite la mail istituzionale, ma dell'assemblea non avevo mai sentito parlare, se non il giorno dopo.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Il problema è che non è stato pubblicizzato…io il volantino ad esempio l'ho visto solo il giorno stesso (7 maggio) e appena l'ho visto l'ho diffuso il più possibile ma non serve che specifico che era troppo tardi ormai…e su facebook non ne ho mai visto parlare…dopo che l'ho pubblicato su vari gruppi dell'univr su facebook, parecchi studenti hanno provveduto a fare il sondaggio, anzi erano tutti felici che finalmente ce ne fosse uno…quindi ripeto, non si tratta di 'diserzione' ma di non diffusione del sondaggio…