Cla: le proposte del Consiglio degli Studenti

Chiostro Univr Università di Verona
Tempo di lettura: < 1 minuto

Centro linguistico di ateneo: da tempo gli studenti chiedono un miglioramento

Gli articoli storicamente più letti su questo sito sono quelli che riguardano qualche disguido al Cla, il Centro linguistico di ateneo dell’Università di Verona.

Una realtà complessa, in certi casi difficile da integrare con i vari corsi dei diversi dipartimenti dell’università.

Durante l’ultima riunione del Consiglio degli Studenti dell’Univr è stata approvata una mozione per chiedere ai vari organi dell’ateneo di intervenire su diversi fronti. Il documento è stato inviato al Rettore, al Senato Accademico e al Direttore generale.

Le premesse

Il Consiglio degli studenti evidenzia:

  • «l’elevato numero di lamentele riguardanti l’organizzazione degli esami del Centro Linguistico di Ateneo da parte degli studenti»,
  • i problemi acuiti dall’emergenza sanitaria,
  • «la necessità di uno snellimento e miglioramento delle procedure informatiche».

Tali temi sono stati discussi dal Cds con il direttore del Cla, Alberto Belussi, durante un incontro il 15 gennaio scorso.

Le richieste

La richiesta è di intraprendere «un’azione congiunta del Consiglio degli Studenti e del dottor Belussi volta al miglioramento dei servizi erogati
agli studenti». In particolare:

  • una gestione più snella del processo di iscrizione alle prove d’esame con una migliore definizione di turni e liste,
  • l’informatizzazione del processo di certificazione e registrazione dei risultati delle prove,
  • la reintroduzione della prova d’esame “integrata”,
  • una migliore pianificazione dell’orario di lezione dei corsi erogati dall’Ateneo e dal Centro Linguistico Ateneo per migliorarne la coordinazione,
  • un’azione interdipartimentale per informare gli studenti del primo anno sulle modalità di frequentazione dei corsi e sullo svolgimento delle prove d’esame del Centro Linguistico Ateneo necessarie per il conseguimento del titolo di studi.

Leggi anche:

Alessandro Bonfante

Direttore editoriale di Pass Magazine da ottobre 2017, in redazione dal 2014. Laureato in lingue per il commercio e laureando alla magistrale di editoria e giornalismo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 3 =