Geopolitica, Europa ed EXPO arrivano in Ateneo

Tempo di lettura: 2 minuti

Giovedì 25 giugno ore 14.30 presso l’aula T.1 del Polo Zanotto.

Nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, presso l’Ateneo scaligero, si terrà il più atteso evento di geopolitica a Verona dedicato a EXPO e ai rapporti commerciali che l’Unione Europea intrattiene in campo alimentare con il partner statunitense e nelle regioni mediterranee. L’appuntamento per il convegno “EXPO Milano 2015, il TTIP e la sfida di un piano europeo per la cooperazione alimentare nel Mediterraneo” è alle ore 14.30 presso l’aula T.1 del Polo Zanotto (ingresso da via San Francesco).

All’iniziativa, che gode del Patrocinio del Comitato Scientifico del Comune di Milano per EXPO, interverranno prestigiosi esponenti del panorama accademico, istituzionale e imprenditoriale nazionale, tra i quali Giacomo Biraghi (Digital & Media PR Manager, Expo 2015 S.p.A.), Nicola Galetto (CEO della startup veronese QuiCibo S.r.l, incubata in Bocconi e recentemente vincitrice del bando “Nuovi Talenti Imprenditoriali” del Ministero delle Politiche Agricole per il Padiglione Italia), Laura Fregi (Vicedirettrice del progetto di formazione interculturale “African Summer School”), Riccardo Fiorentini (Professore di Economia Politica all’Università di Verona) e Isolde Quadranti (Direttrice del Centro di Documentazione Europea dell’Università di Verona). La discussione sarà introdotta da Adriana Cavarero (Filosofa, Delegata del Rettore alla Comunicazione d’Ateneo) e vedrà la partecipazione di autorevoli rappresentanti del federalismo europeo, quali Giorgio Anselmi (Presidente nazionale del Movimento Federalista Europeo) e Gianluca Bonato (Segretario regionale veneto della Gioventù Federalista Europea).

A coordinare i lavori sarà Riccardo Vecellio Segate, 20 anni, Operatore Grandi Eventi nella Field Force Team di  Expo 2015 S.p.A., che degli affari internazionali e in particolare europei ha fatto il perno delle proprie esperienze di studio (all’ISPI di Milano e all’Università di Trieste) e di ricerca.

Il gruppo studentesco “Universitari per la federazione europea” ringrazia l’Università di Verona per il contributo assegnato a questa manifestazione culturale, che intende offrire, alla popolazione studentesca e alla cittadinanza tutta, “un’occasione imperdibile di approfondimento e di dibattito su tematiche di stringente attualità e di incredibile valore non solo per le relazioni internazionali in corso ma anche – sembra strano affermarlo, ma a ben pensarci è proprio così – per la quotidianità e il futuro di ciascuno di noi”.

La Redazione

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − cinque =