Gli assorbenti sono un lusso? A Verona il “Tampon tax tour”

L'appuntamento di Verona del Tampon tax tour in piazza Isolo
L'appuntamento di Verona del Tampon tax tour in piazza Isolo
Tempo di lettura: 2 minuti

Gli assorbenti igienici femminili sono un lusso o una necessità? Si è aperto con questa domanda retorica l’appuntamento scaligero del “Tampon tax tour”, ieri pomeriggio in piazza Isolo a Verona, unica tappa veneta.

Promosso dall’associazione Tocca a noi, il Tampon tax tour è un viaggio fra le città d’Italia per promuovere la riduzione dell’aliquota Iva sugli assorbenti igienici femminili dal 22% al 4% (ovvero quella degli articoli necessari come alimenti, bevande e prodotti agricoli). Il tour, che ieri ha toccato Verona, è partito da Firenze, dove l’amministrazione ha portato le farmacie comunali a questo taglio dell’Iva sugli assorbenti.

Presente infatti in piazza Isolo ieri pomeriggio la consigliera comunale del capoluogo toscano Laura Sparavigna (PD), che sta passando l’estate con lo zaino in spalla per portare la proposta in tutto il Paese: «Dal ’72 tutti i prodotti igienico-sanitari, femminili e non, hanno l’Iva al 22%, ovvero quella dei prodotti non necessari. Assorbenti, ma anche pannolini per bambini e pannoloni per anziani. Noi chiediamo l’abbassamento dell’Iva al 4%, quella dei prodotti essenziali».

Gli spostamenti del tour sono rigorosamente sui mezzi pubblici «perché non c’è sostenibilità che non sia sociale, economica, ma soprattutto ambientale» dice Sparavigna. «Nelle piazze c’è una voglia di partecipare che è palpabile».

Presente ieri in piazza Isolo anche Olivia Guaraldo, filosofa e docente dell’Università di Verona. «È un tema molto concreto, che però mette in evidenza come ci sia una differenza corporea fra uomini e donne. Un dato ineludibile che non va trascurato. Nello stesso tempo non va appiattito sulle donne come loro unica identità: questa battaglia è giusta nel riconoscere la differenza femminile, auspicando un trattamento paritario per un bisogno così quotidiano, quale è quello degli assorbenti igienici».

«Nelle democrazie ci sono differenze che non devono essere discriminanti» è il principio richiamato da Guaraldo.

Presenti e sostenitori dell’appuntamento i consiglieri comunali Tommaso Ferrari (Traguardi) ed Elisa La Paglia (PD), la vicepresidente del movimento civico Traguardi Beatrice Verzè e Stefano Colovini della Municipalità di Venezia.

L'appuntamento di Verona del Tampon tax tour in piazza Isolo
L’appuntamento di Verona del Tampon tax tour in piazza Isolo

Pronta una mozione per Verona

A Verona sarà presto presentata una mozione, annunciata ieri mattina a palazzo Barbieri, sede del Comune, condivisa dai gruppi politici Traguardi, Pd, Azione, Più Europa, PSI, Verona in Comune e Sinistra in comune, Europa verde.

L’obiettivo è «chiedere al Comune di Verona di farsi carico dell’Iva, attualmente al 22%, sugli assorbenti igienici femminili, pannolini e pannoloni per adulti venduti nelle proprie farmacie comunali. In assenza di provvedimenti governativi per modificare le aliquote, infatti, il Comune dovrà prevedere uno sconto proporzione sui prodotti venduti negli esercizi comunali, per diminuirne il prezzo».

LEGGI ANCHE: Presentata e accolta in Cds la mozione per l’accoglienza degli studenti afghani

Alessandro Bonfante

Direttore editoriale di Pass Magazine da ottobre 2017, in redazione dal 2014. Laureato in lingue per il commercio e laureando alla magistrale di editoria e giornalismo.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 9 Settembre 2021

    […] LEGGI ANCHE: Gli assorbenti sono un lusso? A Verona il “Tampon tax tour” […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 9 =