Sciopero per il clima: tornano i Fridays For Future

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 24 settembre si è svolto anche a Verona lo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento ecologista Fridays For Future.

La manifestazione, partita alla mattina dalla centralissima Piazza Cittadella, ha raccolto numerose adesioni, come non se ne vedevano dall’era pre-pandemica.
Grazie alla partecipazione di tanti manifestanti, le vie del centro si sono riempite di colori, bandiere, striscioni e slogan di ogni genere.

Foto di Michele Cannas

Durante il corteo, che passando per Piazza Simoni, si è poi riportato verso il punto di partenza, i giovani hanno raccolto diverse buste di rifiuti dalle strade, dimostrando così non solo l’intenzione ecologista, ma anche la dimostrazione pratica.

All’arrivo in Piazza Cittadella, gli scioperanti hanno ascoltato le parole degli organizzatori, tra cui anche Udu – Verona, da sempre impegnata nell’ecologia.
Si è parlato della poca coerenza dei i governi, che non mettono in pratica le scelte di salvaguardia del pianeta, nonostante le numerose promesse: tante le parole, pochi i fatti.

Foto di Michele Cannas

Dopo una pausa di qualche ora, alcuni manifestanti si sono ritrovati in Piazza dei Signori per un’altra provocazione: la costruzione di un orologio climatico umano. Il climate clock non si limita a segnare il tempo, ma rivela quanto poco ci rimane prima che l’emergenza climatica diventi un danno irreversibile

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + tre =